Che cosa è la Blefaroplastica?

La blefaroplastica ha come obiettivo la correzione di inestetismi e difetti da invecchiamento della regione palpebrale. Si elimina così l’aspetto stanco dello sguardo  donandogli un’espressione riposata e giovanile. Con l’intervento non si modifica la forma naturale dell’occhio, ma vengono corretti gli eccessi cutanei e la flaccidità delle palpebre.


blefaroplastica

Blefaroplastica superiore:

La blefaroplastica superiore è l’intervento finalizzato a rendere le palpebre più leggere, meno gonfie e a ridurre l’effetto “tenda” sopra gli occhi.

La blefaroplastica delle palpebre superiori mira alla riduzione o eliminazione della cute o del grasso in eccesso, che causano un appesantimento antiestetico dello sguardo e, nei casi più gravi, comporta un oscuramento del campo visivo. Non c’è una causa univoca di tale rilassamento cutaneo: il naturale invecchiamento è normalmente la causa principale della lassità dei tessuti, ma può essere anche conseguente ad un trauma o a fattori ereditari.

Blefaroplastica inferiore:

La blefaroplastica inferiore è l’intervento di chirurgia estetica elettivo per modellare i tessuti in eccesso ed il grasso a livello delle palpebre inferiori correggendo gli aspetti che contribuiscono ad uno sguardo stanco e invecchiato. Molto importante è un attento esame delle palpebre inferiori valutando molti aspetti della regione palpebrale inferiore che vanno dalla lassità orizzontale e verticale delle palpebre stesse, dall’aumento o ispessimento del muscolo che sostiene le palpebre sino all’aspetto più evidente rappresentato dal rigonfiamento delle borse sotto gli occhi.


Come avviene l’intervento?

Per la blefaroplastica superiore, la prassi chirurgica prevede una incisione nella piega naturale della palpebra. In seguito si procederà all’eliminazione della pelle in eccesso attraverso un disegno preoperatorio accurato.

Per la blefaroplastica inferiore si segue un procedimento simile. Infatti, si rimuovono la pelle e il grasso in eccesso e se necessario viene effettuata una sospensione del muscolo orbicolare.

Nel caso in cui non fosse indicata l’asportazione di pelle alla palpebra inferiore, in quanto sono presenti esclusivamente borse adipose, esse possono essere rimosse attraverso una minima incisione attraverso la congiuntiva (tecnica trans-congiuntivale).


Dopo l’intervento

I punti di sutura saranno rimossi dopo tre o quattro giorni e le ecchimosi, se presenti, scompariranno nell’arco di 10 giorni. Le cicatrici diventano praticamente invisibili nello stesso tempo.