Che cosa è la Mastoplastica Additiva?

La mastoplastica additiva ha come obiettivo l’aumento della dimensione del seno, la correzione della forma o di una asimmetria mammaria migliorando cosi’ l’armonia del corpo e il proprio senso di autostima. È un intervento semplice, con risultati immediati e duraturi, che lascia cicatrici minime e ben nascoste.Oggi rappresenta uno degli interventi più richiesti in chirurgia estetica.


 

12417732_964847880264604_9208636946602147028_nCome avviene l’intervento?

Le protesi possono essere inserite mediante tre vie di accesso: 

  • incisione sotto-mammaria: un taglio praticato nella parte inferiore del seno, quella che incide direttamente sul petto, in prossimità della piega;
  • incisione ascellare: ovvero una incisione effettuata proprio in prossimità delle ascelle, anche se si tratta di una tecnica tra le più problematiche, che richiede una estrema perizia da parte del chirurgo, pena l’andare a danneggiare in modo temporaneo o permanente le ghiandole che sono ospitate proprio in quella zona del corpo;
  • incisione peri-areolare: permette di contenere il decorso cicatriziale e più in generale di operare in assoluta sicurezza;

 

La scelta dell’approccio dipende da caso a caso o dalle preferenze del medico che opera.


Le Protesi

Protesi Mastoplastica

Attraverso tale incisione è inserita una particolare protesi di silicone che potrà essere di diversa qualità, forma e dimensione in base alle caratteristiche anatomiche delle pazienti.


Dopo l’intervento

I risultati sono apprezzabili quasi immediatamente. Dopo una settimana dall’intervento, è normale notare un certo gonfiore locale. Gradualmente i tessuti si normalizzano lasciando affiorire la forma definitiva del seno. Va chiarito che comunque il seno subirà negli anni modifiche collegate all’ età, all’ esposizione solare, all’ allattamento, ecc.